Produzioni

Cristina Kristal Rizzo

La sagra della primavera paura e delirio a Las Vegas

…Quando il movimento diventa delirio del corpo, ha sulla realtà lo stesso effetto distorsivo, la rende un immaginario malleabile, un territorio costruito per tentativi…Niente profondità ma solo superfici…The time of dance is now..

Mettiamo che nell’immagine che stiamo guardando improvvisamente, per un millesimo di secondo, l’inquadratura si sposti rovesciandosi od allungandosi facendoci intravedere altri dettagli di una stanza che altrimenti non avremmo mai visto e che forse comunque non vedremo mai. Oppure, ci troviamo ad ascoltare soli della musica ed immaginiamo chi la sta suonando o dove la si sta suonando: un orchestra intera o un esercito di mosche, un’isola deserta e noi allungati sulla spiaggia o il silenzio dopo che è caduta la neve o i tuoni di un temporale in un paese asiatico in mezzo ad una jungla di bambù, oppure niente, una bolla di vuoto dentro cui galleggiamo, o dei tamburi brasiliani che suonano la Samba o una folla di persone che balla o…. La domanda è cosa vedo quando ascolto, cosa ascolto quando vedo?

  • Musica: Igor Fedorovic Stravinskij
  • Registrazione eseguita da: The Cleveland Orchestra diretta da Pierre Boulez (1992)
  • Concept, coreografia, elaborazione sonora: Cristina Kristal Rizzo
  • Danza: Cristina Kristal Rizzo
  • Disegno luci: Carlo Cerri
  • Produzione: CAB 008
  • Residenze Creative: Summer Residencies Bruxelles, TeatroEra Pontedera, I Macelli Certaldo , Fondazione Nazionale della danza Aterballetto, PimOFF
  • Collaborazione tecnica: TerniFestival
  • Con il sostegno di Regione Toscana e Ministero per i Beni e le Attività Culturali
La sagra della primavera paura e delirio a Las Vegas- Cristina Rizzo